Home / Esposizioni d'arte Contemporanea / Focus Kazakistan – l’arte kazaka in mostra a Londra
Focus
Assel Kadykhanova, Machine, 2013, courtesy the artist and Focus Kazakhstan.

Focus Kazakistan – l’arte kazaka in mostra a Londra

“Focus Kazakistan. Pensiero Post Nomade” è una mostra d’arte contemporanea che analizza l’odierna arte kazaka, creando un dialogo tra artisti contemporanei, i loro predecessori sovietici e il nuovo tema post- nomadismo.
32 sono gli artisti che espongono in questa mostra tra cui Almagul Melibayea, Yebossyn Meldibekov, Gulnur Mukazhanova, Saule Suleimenova e Aza Shadenova. Tutti usano il linguaggio comune del post – modernismo kazako e utilizzano vari mezzi espressivi come la pittura, la fotografia, la scultura, l’installazione e il video.
La storia dell’arte kazaka è raccontata attraverso una serie di dialoghi tenuti da artisti kazaki moderni e contemporanei riprendendo influenze artistiche nomadi e sciamaniche. È l’era del discorso aperto e del revival della cultura precedentemente soppressa.
Le opere presenti in questa mostra includono il video di Almagul Menlibayeva, “Farfalle di Aisha Bibi”, in cui l’artista mette in scena e filma complesse narrazioni mitologiche, con riferimento al proprio patrimonio nomade e alle tradizioni sciamaniche della cultura dell’Asia centrale. Yerbossyn Meldibekov studia le implicazioni politiche di ridenominazione di una delle cime montuose nella catena del Pamir, in Asia Centrale, che è stata ribattezzata sei volte negli ultimi 130 anni.
Il duo di artisti Galim Madanov e Zauresh Terekbay esporrà parte di un’installazione mostrata precedentemente presso il padiglione Asia Centrale alla 54 Biennale di Venezia, intitolata “Trasgressioni” che ricordiamo essere una vetrina sui cambiamenti della modernità. Asel Kadyrkhanova esporrà una sua opera intitolata “Machine” che commemora le milioni di vittime senza nome della Grande Purga, nell’Urss degli anni ’30, dove mostra migliaia di mandati di arresto con dati cancellati.
“Focus Kazakistan. Pensiero Post Nomade” è curato da Indira Dyussebaeva – Ziyabek, Aliya De Tiesen Hausen insieme all’assistente curatore Alina Borandayeva e il consulente Olga Sova.
Gli artisti presenti alla mostra sono: Salikhiddin Aitbayev, Askhat Akhmedyarov, Said Atabekov, Syrlybek Bekbotayev, Alexander Bibin, Bakhyt Bubicanova, Agimsaly Duzelkhanov, Saule Dyussenbina, Vladimir Eifert, Askar Esdaulet, Kamilla Gabdullina, Asel Kadyrkhanova, Abylkhan Kasteev, Dauren Kasteev, Moldakhmet Kenbayev, Rustam Khalfin, Makum Kisamedinov, Galim Madanov and Zauresh Terekbay, Gaisha Madanova, Yerbossyn Meldibekov, Almagul Menlibayeva, Erkin Mergenov, Gulnur Mukazhanova, Aza Shadenova, Saule Suleimenova, Zitta Sultanbayeva, Abdrashit Sydykhanov, Bakhtiyar Tabiev, Kanafia Telzhanov, Alexander Ugay, Ada Yu and Pavel Zaltsman.
Focus Kazakistan è realizzato dal Museo Nazionale della Repubblica del Kazakistan in collaborazione con Ministero della Cultura e dello Sport kazako nell’ambito del programma Ruhani Zhangyku. La curatrice di Focus Kazakistan è Rosa Abenova, responsabile del Centro di Arte Moderna e Contemporanea presso il Museo Nazionale della Repubblica del Kazakistan.
La mostra sarà visibile dal 19 settembre al 16 ottobre 2018 presso Hydraulic Power Station, Wapping, di Londra.
Il vernissage si svolgerà il 18 settembre dalle ore 18.30 alle 21.

 

Informazioni tratte dal comunicato stampa Pelham Communications

About Mariangela Bognolo

Mariangela Bognolo
Critico, curatore, storico dell'arte, Direttore Artistico di radio Rete Top 95, Capo Dipartimento Beni Culturali CAD Sociale provincia di Venezia, Socio Onorario Benemerito dell'Associazione storico culturale e di spettacolo per la promozione turistica della Campania “ IL CASTELLO ”.

Check Also

Mike

L’Atteso – la nuova mostra di Mike Nelson

Dal 2 novembre 2018 al 3 febbraio 2019, l'OGR - Officine Grandi Riparazioni di Torino …