Home / Esposizioni d'arte Contemporanea / Padiglione Malta – Biennale di Venezia 2019
Padiglione Malta
© Architect Matthew Casha and Production Manager George Lazoglou, Courtesy Pavilion of Malta.

Padiglione Malta – Biennale di Venezia 2019

Gli artisti Klitsa Antoniou, Trevor Borg e Vince Briffa rappresenteranno Malta alla Biennale Arte 2019 nell’esposizione Maleth / Haven / Port- Heterotopias of Evocation.
Il padiglione di Malta, commissionato dall’Art Council di Malta e curato dallo storico dott. Hesperia Iliadou – Suppiej, con l’architetto Matthew Casha e il direttore di produzione George Lazoglou, è ispirato all’Odissea, una delle storie più antiche dell’umanità.

La mostra si sposterà tra realtà e invenzione fittizia, per fornire una reinterpretazione contemporanea e immersiva del nostro tempo senza sentire il bisogno di cercare il Paradiso (Maleth), più fortemente sperimentato in tempi di crisi.
La parola fenicia Maleth evoca le origini primordiali dell’esistenza di Malta e si traduce letteralmente in Haven / Port, una qualità ispirata a tutti coloro che hanno attraversato le acque del Mediterraneo durante i secoli e che ancora oggi resiste.
Riunendo artisti provenienti dal Mediterraneo, le opere d’arte sono pezzi appositamente commissionati che coinvolgono il pubblico in indagini semantiche complementari.

Il presidente esecutivo di Arts Council Malta, Albert Marshall, ha dichiarato: “L’Arts Council Malta è lieta che gli artisti Klitsa Antoniou, Trevor Borg e Vince Briffa rappresentino Malta alla 58. Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia, sotto la direzione curatoriale dello storico Dott. Hesperia Iliadou-Suppiej. La mostra esaminerà la posizione di Malta nella cultura del Mediterraneo da punti di vista storici, mitici e contemporanei con opere che promettono di essere un viaggio di scoperta e auto-riflessione.
Inoltre, sono previsti una serie di workshop didattici guidati da artisti e curatori. Questi accompagnano un catalogo appositamente curato e progettato come una guida simbolica del viaggio di una vita; non solo informare il pubblico del Padiglione e la sua narrativa, ma anche coinvolgere il lettore a partecipare al completamento dei suoi contenuti. Questo sarà un gesto straordinariamente importante del Padiglione nazionale di Malta, affermando l’importanza dell’impegno pubblico nelle arti di tutte le epoche
“.

Aperti a letture diverse e attingendo a storie, mitologie e aspettative, Maleth / Haven / Port- Heterotopias of Evocation mira a creare un tematica curatoriale in cui le opere d’arte diventano un tutt’uno, come fossero tanti vasi all’interno di un mare, invitandoci a partecipare ad un dialogo intuitivamente giocoso, una sorta di viaggio auto-riflessivo guidato dalla curiosità, in un spazio suggestivo creato all’interno dell’Arsenale.

11 maggio – 24 novembre, 2019
Apertura: Venerdì 10 maggio, ore 12 (solo su invito)

Artiglierie – Arsenale
Venezia

About Mariangela Bognolo

Mariangela Bognolo
Critico, curatore, storico dell'arte, Direttore Artistico di radio Rete Top 95, Capo Dipartimento Beni Culturali CAD Sociale provincia di Venezia, Socio Onorario Benemerito dell'Associazione storico culturale e di spettacolo per la promozione turistica della Campania “ IL CASTELLO ”.

Check Also

Sobin Park

L’arte di Sobin Park in mostra a Venezia

Venerdì 30 agosto presso il Laboratorium Venezia è stata inaugurata la mostra dell’artista Sobin Park, …