Home / Teatro / M.A.P. International Theatre Festival – Azerbaijan
festival
Agha Mohammad Khan, 2016, courtesy Amata Theatre Group, Iran.

M.A.P. International Theatre Festival – Azerbaijan

YARAT Contemporary Art Space è lieta di annunciare la seconda edizione di M.A.P. Festival, che si svolge in diverse sedi teatrali di Baku (Azerbaijan) dal 6 all’11 novembre 2018.
E’ una piattaforma per la comunicazione, educazione, scambio di conoscenze ed esperienze, M.A.P. Festival – un acronimo per musica, arte e performance – combina diverse forme di teatro per aiutare il pubblico ad entrare in contatto con una vasta gamma di forme teatrali contemporanee. Il festival si espande continuamente a livello geografico e quest’anno presenta 16 spettacoli di compagnie teatrali provenienti da Danimarca, Estonia, Germania, Iran, Italia, Giappone, Svizzera, Russia e Regno Unito.
Questa seconda edizione presenta un programma ambizioso, quello di “teatro senza frontiere“, voluto dal direttore artistico Kamran Shahmardan.

Shahmardan propone un festival che cancella i confini, collega le culture e unisce le persone attraverso le arti: “Cancellando i confini tra diverse forme teatrali, vorremmo mostrare una vasta gamma di media utilizzati nel teatro contemporaneo, dagli spettacoli di strada all’opera e al balletto, produzioni audiovisive e clownerie. Evidenziando la diversità daremo la libertà di scelta al pubblico”.
Al M.A.P. Festival, Shahmardan propone anche l’opera Duck Hunting di Alexander Vampilov. Questo testo è considerato il più controverso della drammaturgia russa del 20 ° secolo ed è stato presentato nella primavera 2018 all’Estonian Vene Teater.
Il festival si apre con un programma che include Aria, uno spettacolo multidisciplinare del collettivo italiano NoGravity Theatre. Combinando coreografia, canto e costume, la performance include le composizioni musicali di Monteverdi, Vivaldi e Pergolesi. Tutti i ballerini, musicisti e cantanti hanno un ruolo centrale in questa performance.
Tra gli eventi più attesi c’è l’arrivo del leggendario Teatro Mariinsky con una versione moderna dell’opera L’isola disabitata di Joseph Haydn, diretta da Javad Tagi-zade, un giovane talento azero. Altri spettacoli includono La Verità, un poema acrobatico del famoso regista e coreografo Daniele Finzi Pasca, e Gogol Center, una delle compagnie teatrali più all’avanguardia di Mosca, che presenta una nuova produzione di Who Is Happy in Russia? basato sul famoso poema di Nikolaj Nekrasov.
Un ricco programma di workshop e conferenze accompagna le varie performance, consentendo a registi emergenti, attori, drammaturghi e altri professionisti di incontrarsi e imparare dai loro colleghi. Tra le novità di quest’anno, un workshop intitolato How to write a play del drammaturgo e sceneggiatore russo Yulia Tupikina; un intenso laboratorio di recitazione, di un giorno, guidato dal regista, attore e musicista Alexander Dzyuba; una conferenza tenuta da Motoi Miura sul Teatro Giapponese, il direttore del Chiten Theatre; e Marina Davydova, storica e critica teatrale, che discute dell’evoluzione della moderna produzione teatrale. Dimitris Stamou e Demy Papada del Merlin Puppet Theatre presentano agli spettatori più giovani l’arte di giocare con la luce attraverso il loro lavoro con luci e ombre.
M.A.P è un evento importante nel calendario autunnale dell’Azerbaijan, invita a ripensare all’importanza del teatro nella vita culturale di Baku. Il festival è organizzato con il supporto di Bakcell, il primo operatore di telefonia mobile e fornitore leader di Internet mobile dell’Azerbaigian: “M.A.P. è un contributo significativo allo sviluppo dell’arte in Azerbaijan e un riconoscimento dell’arte azerbaigiana nel mondo. Questa è un’opportunità unica per le persone impegnate in musica, arte e performance per dimostrare le loro opere insieme ai professionisti internazionali. Bakcell è stato lo sponsor principale del M.A.P Festival fin dal primo anno. Essendo un operatore nazionale di telecomunicazioni, Bakcell è impegnata a sostenere progetti che contribuiscono allo sviluppo della musica e delle arti in Azerbaijan “, ha affermato il CEO di Bakcell, Nikolai Beckers.
YARAT Contemporary Art Space collabora con tutte le principali sedi teatrali di Baku, tra cui il Teatro drammatico nazionale accademico statale dell’Azerbaijan, il Teatro accademico di opera e balletto dello stato dell’Azerbaijan, il teatro drammatico russo di stato dell’Azerbaijan, il teatro musicale statale dell’Azerbaijan, il teatro statale dell’Azerbaijan dei giovani spettatori, il Teatro delle marionette dell’Azerbaijan, ÜNS Creative Stage e Baku Convention Center.

About Mariangela Bognolo

Mariangela Bognolo
Critico, curatore, storico dell'arte, Direttore Artistico di radio Rete Top 95, Capo Dipartimento Beni Culturali CAD Sociale provincia di Venezia, Socio Onorario Benemerito dell'Associazione storico culturale e di spettacolo per la promozione turistica della Campania “ IL CASTELLO ”.